Presentazione delle pratiche edilizie in formato digitale - Comune di San Secondo Parmense (PR)

Organizzazione Uffici Comunali | Servizi Tecnici | Servizio Edilizia Privata | Presentazione delle pratiche edilizie in formato digitale - Comune di San Secondo Parmense (PR)

PRESENTAZIONE DELLE PRATICHE EDILIZIE IN FORMATO DIGITALE.

1. MODALITA' DI ACCESSO AI SERVIZI SUE
Per la presentazione delle domande di intervento edilizio allo Sportello Unico per l'Edilizia- SUE, dal giorno 3 ottobre 2022 è istituito ed attivo il portale di accesso all'indirizzo Web: https://www.sansecondoparmense.cportal.it/

Il Portale telematico costituirà unico ed esclusivo punto di accesso per la presentazione delle domande di intervento edilizio, come meglio specificato all’articolo 3. Di conseguenza, le domande presentate in modo difforme saranno improcedibili e, conseguentemente, rigettate dal 03 Ottobre 2022.


2. ABILITAZIONE PER l'ACCESSO AL PORTALE- CPortal
Sono abilitati all'accesso i privati cittadini e i professionisti che si registreranno tramite l'apposita procedura messa a disposizione sul portale.
l professionisti registrati potranno accedere al portale per la compilazione delle domande e per la consultazione dello stato di avanzamento delle proprie pratiche, che rimarranno sempre visibili in archivio e costituiranno "patrimonio" del singolo tecnico professionista.
l privati cittadini registrati potranno accedere al portale per la sola consultazione dello stato di avanzamento delle proprie pratiche.
La conferma della registrazione avverrà mediante risposta dell'utente, da effettuare accedendo al link riportato nella e-mail generata autonomamente dal sistema.


3. MODALITA' DI INOLTRO DELLE ISTANZE EDILIZIE
In relazione alla tipologia di pratiche e dei servizi telematici attivati, la gestione delle istanze avverrà obbligatoriamente attraverso i servizi del portale per:


PRATICHE EDILIZIE
o Edilizia Libera con obbligo di comunicazione (CIL);
o Comunicazione di inizio lavori asseverata (CILA);
o Comunicazione di inizio lavori asseverata in sanatoria (CILA);
o CILA – Superbonus;
o Segnalazione Certificata di Inizio Attività edilizia (SCIA);
o Segnalazione Certificata di Inizio Attività edilizia in sanatoria (SCIA);
o Segnalazione Certificata di Inizio Attività edilizia in variante (SCIA);

o Permesso di costruire;
o Permesso di costruire in sanatoria (Accertamento di conformità);
o Permesso di costruire in Variante;
o Richiesta di Valutazione Preventiva ai sensi dell’art. 21 della LR 15/2013;
o Segnalazione Certificata conformità Edilizia e Agibilità (SCEA);
o Comunicazione di inizio lavori (CILA – CILA/S - SCIA – PDC);
o Dichiarazione di fine lavori (CILA – CILA/S - SCIA – PDC);
o Integrazioni (CILA – CILA/S - SCIA – PDC – SCEA);
o Richiesta di proroga di inizio lavori (CILA – CILA/S - SCIA – PDC);
o Richiesta di proroga di fine lavori (CILA – CILA/S - SCIA – PDC);
o Voltura richiedente;
o Voltura operatori;
o Voltura imprese;
o Istanza di convocazione preventiva di conferenza di servizi;
o CILA – SCIA – PDC dopo conferenza di servizi preventiva;


CEMENTI ARMATI E PRATICHE SISMICHE
o Deposito strutture C.A., C.A.P, metalliche;
o Nomina collaudatore;
o Accettazione Collaudatore;
o Integrazione documentale;
o Relazione Struttura ultimata;
o Collaudo finale o Dichiarazione di regolare esecuzione;
o Modulistica Regionale....


AUTORIZZAZIONI PAESAGGISTICHE
o Autorizzazione paesaggistica ordinaria;
o Autorizzazione paesaggistica in sanatoria (Accertamento di compatibilità paesaggistica);
o Autorizzazione paesaggistica semplificata;


AUTORIZZAZIONI VARIE
o Autorizzazione occupazione temporanea suolo pubblico;
o Autorizzazione impianti pubblicitari;
o Autorizzazione allo scarico in pubblica fognatura;
o Autorizzazione per scarichi di acque reflue domestiche in corpi superficiali;


RICHIESTE, CERTIFICAZIONI E DEPOSITI
o Richiesta di Accesso agli Atti;
o Integrazioni Accesso agli Atti;
Possono ancora essere presentate sia attraverso i servizi del portale, in formato digitale alla PEC del Comune (protocollo@postacert.comune.san-secondo-parmense.pr.it) che in forma cartacea al
protocollo del Comune le seguenti istanze:
o Edilizia Libera;
o Edilizia Libera con obbligo di comunicazione (CIL);
o Autorizzazione occupazione temporanea suolo pubblico;
o Richiesta di Accesso agli Atti;
o Integrazioni Accesso agli Atti;


Devono invece essere presentate in formato digitale alla PEC del Comune (protocollo@postacert.comune.san-secondo-parmense.pr.it) o in forma cartacea al protocollo del Comune le seguenti istanze:
o Rilascio del Certificato di Destinazione Urbanistica (CDU);
o Rilascio del Certificato di Idoneità Alloggiativa;
o Accesso agli atti amministrativi ex legge n. 241/1990;
o Dichiarazione di conformità impianti non legate a titoli edilizi;
o Richieste generiche di varia natura;
Tramite i servizi del portale dovranno anche essere presentate tutte le nuove varianti edilizie in corso d'opera e le integrazioni di pratiche già presentate in forma digitale.
La presentazione delle Pratiche Edilizie attraverso il portale dovrà avvenire esclusivamente da tecnico abilitato munito di firma digitale e procura del committente.
Si precisa che la modulistica relativa agli adempimenti in materia sismica riguardante L.R. 30 ottobre 2008, n. 19 "Norme per la riduzione del rischio sismico", reperibile al seguente link https://ambiente.regione.emilia-romagna.it/it/geologia/sismica/lr-19-2008-norme-per-la-riduzionedel-rischio-sismico/modulistica-unificata-regionale-mur-1, dovrà essere allegata all’istanza presentata tramite i servizi del portale.


4. FORMATI DIGITALI AMMESSI
Le modalità di trasmissione di atti e documenti tramite il portale SUE richiedono l'utilizzo di file in uno dei seguenti formati:
o nome file.pdf
o nome file.pdf.p7m
Sono altresì ritenuti validi e tollerati, tuttavia, anche i file.pdf con firma digitale all'interno del file come i file signed.pdf oppure i formati di firma.m7m.


5. INDICAZIONI IN MERITO ALLA COPIA CORTESIA DELL’ISTANZA
È facoltà dell’ufficio SUE richiedere al professionista la copia cartacea di cortesia dell’istanza compilata on-line sul portale.
Il professionista dovrà:
o allegare n. 1 copia degli elaborati tecnici e tutta la documentazione conforme a quella già trasmessa in formato digitale.
La Copia cartacea di cortesia è sempre richiesta per le istanze che devono essere sottoposte all’esame della Commissione della Qualità Architettonica e del Paesaggio ovvero:
o interventi edilizi sottoposti a CILA, SCIA e PERMESSO DI COSTRUIRE negli edifici di valore storico-architettonico, culturale e testimoniale individuati dagli strumenti urbanistici comunali, ai sensi dell’articolo A-9, commi 1 e 2, dell’Allegato della legge regionale n. 20 del 2000, ad esclusione degli interventi negli immobili compresi negli elenchi di cui alla Parte Seconda del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 (Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai sensi dell'articolo 10 della legge 6 luglio 2002, n. 137);
o provvedimenti comunali in materia di beni paesaggistici;
o pareri preventivi richiesti come previsto dall'art. 21 della LR 15/2013.


6. EDILIZIA NON RESIDENZIALE

La presentazione delle domande di intervento edilizio per edifici o impianti destinati ad attività produttiva dovrà avvenire per il tramite del portale di Accesso Unitario della Regione Emilia Romagna. Qualora le domande per interventi edilizi relativi ad insediamenti o attività di tipo produttivo siano inoltrate ad altra destinazione o sotto forma differente (posta ordinaria, posta PEC, mail non certificata) rispetto alle modalità adottate dal portale di Accesso Unitario, le domande stesse saranno rigettate dall'Ufficio come irricevibili.


7. CONDIZIONI DI IRRICEVIBILITA' DELLA DOMANDA TELEMATICA
Sono da considerarsi irricevibili tutte le comunicazioni telematiche di pratiche, integrazioni e/o comunicazioni, che pervengono con le seguenti caratteristiche:
 Documenti allegati che non risultano salvati in uno dei formati indicati al precedente punto 4;
 Mancata allegazione di fotocopia del documento di identità del dichiarante, obbligatoria per le dichiarazioni rese ai sensi dell'art. 38 del DPR n. 445/2000. Si precisa che non è necessario allegare copia del documento di identità nel caso in cui viene apposta firma digitale (ai sensi dell'art. 65 del Codice dell'Amministrazione Digitale), in quanto equivalente alla firma autografa apposta in presenza del dipendente addetto al procedimento;
 Inoltro di documenti scannerizzati non per intero ma per singolo foglio. Ogni documento deve corrispondere ad un solo file nella sua interezza.


8. PRECISAZIONI
Nota 1- Ai sensi dell'art. 57 Codice dell'Amministrazione Digitale (D.Lgs. n. 82/2005) e successive modificazioni ed integrazioni, con l'utilizzo delle procedure date dal Portale SUE, l'Amministrazione ha adempiuto all'obbligo di "definire e rendere disponibili per via telematica l'elenco della documentazione richiesta per i singoli procedimenti, i moduli e i formulari validi ad ogni effetto di legge, anche ai fini delle dichiarazioni sostitutive di certificazione e delle dichiarazioni sostitutive di notorietà".
Nota 2- Il sistema di compilazione del modulo on-line consente di verificare in successione il corretto inserimento dei dati e dei documenti necessari alla singola pratica.
Nota 3- Per le pratiche presentate in forma non digitale, saranno accettate le integrazioni documentali cartacee.
Nota 4- La consultazione dello stato d’avanzamento della pratica costituisce avviso di avvio del procedimento ai sensi degli articoli 7 e 8 della L. 241/1990 e ss.mm.ii..

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (203 valutazioni)