VALUTAZIONE IMPATTO AMBIENTALE (VIA) - Comune di San Secondo Parmense (PR)

Organizzazione Uffici Comunali | Servizi Tecnici | Servizio Urbanistica | VALUTAZIONE IMPATTO AMBIENTALE (VIA) - Comune di San Secondo Parmense (PR)

AVVISO PUBBLICO ai sensi dell’art.24 c.2 del D.lgs.152/2006

La Esse Elle Laterizi Srl, con sede in Casalmaggiore (CR), via Cairoli n.73, con nota prot. n. 1499-1500-1501-1502-1503 del 11/02/2023 e in ultimo perfezionata con nota prot. n. 1603 del 14/02/2023, ha presentato istanza per l’avvio del procedimento di Valutazione di Impatto Ambientale, ai sensi dell’art. 23 D.Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii..

In applicazione alla LR 4/2018 il progetto in argomento rientra fra quelli classificati B.3. 2) “cave e torbiere” dimensionalmente inferiori rispetto a quelle classificate A.3. 1) “Cave e torbiere con più di 500.000 metri cubi all’anno di materiale estratto o di un'area interessata superiore a 20 ettari”.

In base all’art.10 Ambito di applicazione della Valutazione d’Impatto Ambientale delle NTA del PIAE, le previsioni estrattive localizzate entro i Poli sovracomunali, se non ancora autorizzate o previste da piani particolareggiati adottati o presentati prima della data di entrata in vigore della L.R. 35/00, devono essere sottoposte alle procedure di VIA (art.7 comma 3 della LR 4/2018).

La competenza della procedura di VIA è comunale.

Inoltre, ai sensi dell’art. 20 della medesima legge il procedimento è quello del provvedimento autorizzativo unico di cui all’art.27bis, comma 7, DLgs 152/2006. Conformemente all’art.21 della LR 4/2018, ove ricorrano i requisiti e condizioni di cui al comma 2, il provvedimento autorizzatorio unico costituisce variante agli strumenti di pianificazione territoriale, urbanistica e di settore per le opere pubbliche o di pubblica utilità a condizione che sia stata espressa la valutazione ambientale (Valsat), di cui agli articoli 18 e 19 della legge regionale 21 dicembre 2017, n. 24 (Disciplina regionale sulla tutela e l'uso del territorio), positiva sulla variante stessa, qualora le modificazioni siano state adeguatamente evidenziate nel SIA, con apposito elaborato cartografico, e l'assenso dell'amministrazione titolare del piano da variare sia preventivamente acquisito.

Il progetto consiste nella realizzazione di una cava di argilla in località Pavarara di Sotto a San Secondo, compreso fra i canali San Genesio e Scannabecco, per l’estrazione di 249.500 mc, con una produzione annua di 12.000 mc.  Attraverso il recupero ambientale si realizzerà un invaso ad uso naturalistico, in modo da ottenere una valorizzazione ambientale dell’area.

Gli elaborati relativi al procedimento sono consultabili ai seguenti link:

Avvio del procedimento:    https://drive.google.com/drive/folders/1yaWeHPL03dK_M6zk47sf2rFxWYCx_MD5?usp=drive_link

 

 

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (254 valutazioni)