Nuovo piano rifiuti del Comune: lotta alle microdiscariche e quartieri più puliti - Comune di San Secondo Parmense (PR)

archivio notizie - Comune di San Secondo Parmense (PR)

Nuovo piano rifiuti del Comune: lotta alle microdiscariche e quartieri più puliti

 
Nuovo piano rifiuti del Comune: lotta alle microdiscariche e quartieri più puliti

Strade più pulite e lotta contro l'abbandono della sporcizia. Sono questi i capisaldi dell'accordo siglato dal Comune con Iren, un documento che la Giunta ha approvato per avviare due nuovi servizi mirati alla tutela dell'ambiente sia in ambito urbano che extraurbano.

La volontà dell'amministrazione è infatti di migliorare sia il decoro che l’igiene pubblica grazie all'avvio di alcune funzioni del servizio di gestione rifiuti concordate con la multiutility: l'obiettivo è offrire alla cittadinanza maggiori prestazioni quali, in aggiunta al servizio già in essere che utilizza mezzi meccanici, lo spazzamento manuale delle strade sia nel centro storico che in quelle più periferiche, e la rimozione degli scarti urbani abbandonati nelle strade così come nelle aree pubbliche, evitando il formarsi di microdiscariche. Con l’obiettivo di scoraggiare tale comportamento, assai poco virtuoso, sarà a breve attivato anche il servizio di ritiro dei rifiuti ingombranti.

“Il nuovo servizio aggiuntivo di spazzamento combinato ci permetterà di avere il paese più pulito e in ordine e non solo nel centro storico ma anche nei vari quartieri – spiega Daniele Montagna, Assessore comunale all'Ambiente - Abbiamo inoltre attivato il servizio di rimozione dei rifiuti abbandonati: spero venga utilizzato il meno possibile ma purtroppo siamo stati costretti ad avviarlo a causa del malcostume di alcune persone che nonostante la presenza dell'isola ecologica pensano bene di abbandonare lungo strade, fossi e corsi d'acqua rifiuti di ogni genere”.

Quello delle microdiscariche a cielo aperto è infatti un fenomeno per cui, nel paese, si è purtroppo dovuto riscontrare un sensibile incremento durante l'ultimo periodo, una situazione di inciviltà che va a danneggiare l'ambiente anche per le fuoriuscite e per i possibili scoli nel suolo derivanti dall'abbandono di sacchi contenenti rifiuti di qualunque natura o provenienza; a questa situazione l'Amministrazione comunale ha voluto porre un freno augurandosi, come sottolineato dall'Assessore competente, che vi sia una naturale diminuzione delle spiacevoli “scoperte” da parte degli agenti della Polizia locale o delle segnalazioni che giungono direttamente da persone indispettite. Tra i servizi che prenderanno l'avvio con il mese di aprile, sempre nell'ottica di venire incontro alle esigenze dei cittadini, vi è la raccolta dei rifiuti ingombranti, le cui modalità di attivazione e accesso verranno definite nelle prossime settimane.


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (83 valutazioni)