IMU - Comune di San Secondo Parmense (PR)

Organizzazione Uffici Comunali | Servizi Finanziari - Tributari | Ufficio tributi | IMU - Comune di San Secondo Parmense (PR)

Imu - Imposta Municipale propria

CHE COS’È: si tratta dell’imposta patrimoniale che grava sugli immobili diversi dalla abitazione principale.

L’IMU, basata sul valore dell’immobile, è dovuta per anno solare ed è commisurata ai mesi di possesso dell’immobile (si considera dovuta per l’intero mese se il possesso è superiore a 15 giorni).

CHI PAGA: l’imposta è dovuta dal possessore dell’immobile. E' possessore chi possiede la casa a titolo di proprietà, uso, usufrutto, abitazione, superficie, enfiteusi e ancora chi detiene l’immobile in leasing e il concessionario di aree demaniali

ESENZIONI:

  • Abitazione principale e pertinenze con esclusione delle categorie catastali A1, A8 e A9

I terreni agricoli se posseduti da imprenditori agricoli professionali (IAP) e coltivatori diretti

AGEVOLAZIONI

  • Uso gratuito: necessaria presentazione della comunicazione di concessione in uso gratuito entro il 31/12 dell’anno in corso

 

Ogni variazione dell'immobile che comporta una riduzione dell'imposta deve essere comunicata al Comune mediante la Dichiarazione Imu

Aliquote

 

Fattispecie immobile aliquota Imu 2018
Abitazione principale e relative pertinenze, così come definite dall’art. 13, comma 2 D.L. 201/2011, convertito in L. 214/2011, ed immobili equiparati all’abitazione principale esente
Abitazione principale categorie A/1 – A/8 - A/9 e relative pertinenze 6 per mille
Aliquota per abitazioni di categoria A (escluso A/1, A/8 e A/9) e relative pertinenze, riconosciute tali solo nella misura massima di un’unità per ciascuna categoria C/2, C/6 e C/7, non utilizzate dal proprietario ma concesse in comodato gratuito ad un familiare con grado di parentela entro il primo grado a condizione che il famigliare dimori e risieda anagraficamente nell'alloggio 7,6 per mille

Aliquota per abitazioni di categoria A (escluso A/1, A/8 e A/9) e relative pertinenze, riconosciute tali solo nella misura massima di un’unità per ciascuna categoria C/2, C/6 e C/7, non utilizzate dal proprietario ma concesse in comodato gratuito ad un familiare con grado di parentela entro il primo grado che rientri nelle condizioni di cui art 13 comma 3 lett. a) L. 214/11 e s.m.i.

7,6 per mille
Altri immobili se non esentati per legge 10,3 per mille

    

QUANDO:

L'imposta si paga in due rate, il 18 giugno (ACCONTO) e il 18 dicembre (SALDO)

COME SI PAGA: utilizzando il modello F24 

codice ente        I153

per consultare il codice tributo

 

REGOLAMENTO

 

Delibera del Consiglio Comunale n. 7/2018 di approvazione delle aliquote 

 

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (26 valutazioni)